|

Nuovo programma di catechismo: diario di bordo di un’apprendista catechista

Signore, mi stai affidando questi bimbi, donami il tuo Spirito affinché io possa divenire Tuo semplice e docile strumento nelle Tue mani per arrivare ai loro cuori e annunciarTi in maniera creativa e gioiosa. Donami di essere una Tua fedele apprendista catechista in tuo perenne ascolto a Tua gloria”

Mutuando la logica del sistema scolastico in cui in anticipo si traccia un percorso da seguire mettendo al primo posto lo stupore dell’annuncio della Lieta Novella, di seguito lo sviluppo di un’idea per il catechismo dei bambini che si devono preparare alla santa comunione.

La meta principale cui desidero tendere con questo programma è quello di accompagnarli in un percorso che li porti a vivere uno spirito di fidanzati che man mano crescono nell’amore per Colui che andranno a ricevere.

Ecco un canovaccio di programma di catechismo in preparazione alla prima comunione che vuole essere proprio un canovaccio da personalizzare mettendosi in ascolto dei bambini affidatici e presentare loro un Cristo si incarna nella loro esistenza.

Proposta di argomenti per il primo anno

Primo incontro:

  • “Chiesa come luogo”: portare i bimbi in chiesa per far vedere le parti che compongono la chiesa (ambone/altare/tabernacolo ecc..) – Chiesa come comunità: coinvolgere persone che fanno servizio in parrocchia per delle testimonianze (catechista/Gerico/Azione Cattolica/canto/pulizie/ ministranti ecc)
  • Secondo incontro la santa messa domenicale come fonte d’amore
  • Terzo incontro: quando inizia la messa e parti della messa
  • Quarto incontro: ingresso
  • Quinto incontro: Atto penitenziale
  • Sesto incontro: Gloria
  • Sesto incontro: liturgia della Parola
  • Settimo incontro: liturgia eucaristica
  • Ottavo incontro: il Credo
  • Nono incontro: la preghiera dei fedeli
  • Decimo incontro: il Padre Nostro
  • Undicesimo incontro: riti di conclusione e come ricevere Gesù
  • Dodicesimo incontro: il santo rosario
  • Tredicesimo incontro: i misteri gaudiosi
  • Quattordicesimo incontro: i misteri dolorosi
  • Quindicesimo incontro: i misteri gloriosi
  • Sedicesimo incontro: i misteri della luce
  • Diciassettesimo incontro: i misteri della luce
  • Diciottesimo incontro: le prime comunità cristiane
  • Diciottesimo incontro: San Paolo
  • Diciannovesimo incontro: l’inno alla Carità

Mission

La famiglia è il cuore pulsante della società e di Santa Madre Chiesa. Famiglie cristiane sono potenzialmente famiglie che possono generare vocazioni e a loro volta altre famiglie che cercano di camminare insieme a Cristo. Bisognerebbe non stancarsi mai di ricercare un percorso che abbracci e segua la famiglia in ogni fase della sua esistenza e non solo in concomitanza di determinati sacramenti quali corso fidanzati, percorso battesimi, preparazione prima comunione e cresima. Sarebbe bello arrivare a una progettualità che accompagni la famiglia sempre. Una progettualità che sia un mix tra una formazione continua (come suggerito anche dal nuovo Direttorio per la catechesi di recente emanazione, approvato da Papa Francesco il 23 marzo scorso volto a anche a far conoscere di più la Sacra Scrittura perché di Dio più sai e più te ne innamori; colmare ) e un accompagnamento umano. Si potrebbe intraprendere una “progettualità d’amore” per la famiglia proprio partendo dal catechismo in preparazione alla prima comunione/cresima.

Sarebbe bello se il catechismo riuscisse a portare avanti due grandi missioni: coinvolgere in prima persona la famiglia nel percorso di iniziazione cristiana (esempio si vuole far imparare l’Angelo di Dio e ad esempio si potrebbe proporre ai bambini:  “Per impararla, ogni mattina ditela insieme ai vostri genitori, fratelli sorelle.., inventatevi un teatrino/gioco insieme a loro” ….); essere l’aggancio per coinvolgere amorevolmente tutta la “famiglia” nella vita della parrocchia per far crescere il desiderio di Dio nella vita concreta delle famiglie.

Donare un Vangelo all’ inizio del percorso in modo da poterlo usare negli incontri del catechismo e nel leggerlo insieme i bambini possano cominciare a gustare la Parola di Dio. Potrebbe essere carino fare una sorta di festa anche molto semplice e semplicemente simbolico per l’inizio dell’anno catechistico con i bambini e nel corso della quale regalare questo Vangelo.

Similar Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *