Domenica grande festa in onore del santo patrono d’Italia a Ributtini

CUPELLO. Nella chiesa Stella Maris a Vasto Marina (leggi) tanti anni fa c’era un frate, Padre Agostino, che ogni volta che andavi da lui per confessarti concludeva con un invito a pregare per la nostra patria e ad invocare l’intercessione del santo patrono d’Italia, san Francesco. Oggi in un mondo in cui si parla sempre di globalizzazione il pregare per l’Italia può sembrare quasi un paradosso eppure oggi più che mai dovremmo sentire forte questa preghiera. Valorizzare la propria storia e la propria identità storica, religiosa e culturale significa avere una maggiore consapevolezza di un valore che può divenire fonte di arricchimento per l’altro.

Domenica 4 ottobre, Santa Madre Chiesa festeggia San Francesco d’Assisi patrono d’Italia. Con una santa intuizione il comitato Proributtini insieme al parroco di Cupello hanno voluto affidare la contrada Ributtini a questo santo patrono. Sembra ieri quando, il 27 agosto 2019 (leggi) don Nicola Florio della parrocchia della Natività di Maria Santissima aveva annunciato durante la celebrazione eucaristica l’intenzione dell’acquisto e del posizionamento di una statua raffigurante il santo patrono d’Italia. Il 4 ottobre 2019 don Nicola ha benedetto la statua e ha affidato la contrada all’intercessione di san Francesco. (leggi).

Domenica 4 ottobre 2020 don Nicola Florio officerà per il secondo anno consecutivo la celebrazione eucaristica in onore di san Francesco. Il giovane che il 10 ottobre prossimo verrà proclamato beato, Carlo Acutis (leggi) diceva che la santissima è l’autostrada per il cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube