Prima messa a Ributtini: l’occasione per creare una comunità

RIBUTTINI. Il 27 agosto rappresenta una data storica per contrada Ributtini, zona di confine di fatto vicina a San Salvo e formalmente appartenente al comune di Cupello anche da un punto di vista ecclesiale. I primi abitanti vi si sono insediati da qualche decennio ma nel tempo sono aumentati sempre più.

Ieri per la prima volta in assoluto è stata celebrata una santa messa (leggi). A presiedere la celebrazioen è stato don Nicola Florio della parrocchia della Natività di Maria Santissima di Cupello che ha portato i saluti del parroco don Beniamino Di Renzo della parrocchia confinante di San Salvo, che non è potuto essere presente per altri impegni.

conclusione della celebrazione eucaristica don Nicola ha annunciato in via ufficiale che presto nella contrada verrà posizionata una statua del patrono d’Italia, san Francesco. L’idea è arrivata dai membri del comitato Proributtini che, sabato santo prima della Pasqua di quest’anno, hanno espresso al parroco il desiderio di posizionare una statua nella contrada. Ragionando su quale santo proporre il comitato insieme al parroco hanno scelto il santo della “semplicità evangelica”.

Il parroco ha annunciato che almeno una volta l’anno, il 4 ottobre, ci sarà una celebrazione eucaristica nella contrada già dal 2019 con o senza statua.

Dopo la santa messa c’è stata una piccola festa per stare insieme con i gonfiabili per bambini, musica e possibilità di margiare un panino in comitiva. La messa è divenuta così occasione per conoscersi e stare insieme.

Tanta è stata la gente che ha accolto l’invito degli organizzatori a partecipare alla santa messa e tra questi anche il sindaco del comune di Cupello Graziana Di Florio e diversi membri dell’amministrazione comunale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20