Quanti e quale l’identikit di chi va in chiesa?

Quanto sono importanti i numeri nella nostra vita? Se ci fermiamo un attimo a pensare a questi segni che vantano una storia che risalgono ai primi albori della civiltà e a cui raramente pensiamo di sicuro troveremo un “mondo”. Sin dalla nostra nascita i numeri caratterizzano l’ora, il giorno, il mese e l’anno in cui siamo venuti al mondo, e analizzando la nostra vita alla luce dei numeri, probabilmente ci accorgiamo di quanto questi sono presenti nel nostro vivere quotidiano: peso, altezza, giorno in cui sono spuntati i primi dentini, tutte le date che hanno scandito la nostra esistenza, il costo degli oggetti che ci circondano, gli appuntamenti fissi che scandiscono la nostra giornata e quella delle persone che ci circondano… e l’elenco potrebbe essere davvero infinito. Forse se proviamo e fermarci a scrivere su un foglio tutti i numeri che hanno caratterizzato e che caratterizzano la nostra vita, non basterà un giorno.

Anche la Bibbia, il libro più letto nella storia e il più famoso al mondo è piena di numeri a partire dal numero 1: Dio che è uno e trino. Al suo interno c’è addirittura un libro che si chiama Numeri inizia così: – Capitolo 1 I. [1]Il Signore parlò a Mosè, nel deserto del Sinai, nella tenda del convegno, il primo giorno del secondo mese, il secondo anno dell’uscita dal paese d’Egitto, e disse: [2]Fate il censimento di tutta la comunità degli Israeliti, secondo le loro famiglie, secondo il casato dei loro padri, contando i nomi di tutti i maschi, testa per testa, [3]dall’età di venti anni in su, quanti in Israele possono andare in guerra; tu e Aronne ne farete il censimento, schiera per schiera. [4]A voi si associerà un uomo per ciascuna tribù, un uomo che sia capo del casato dei suoi padri.

Il Signore stesso chiese a Mosè di fare un censimento! In questi passi della Bibbia possiamo quasi scorgere la nascita dei vari istituti, enti e aziende pubbliche e private che si occupano di statistiche e tra questi anche l’Istituto Nazionale di Statistica (l’Istat).

Tra le tantissime statistiche effettuate dall’Istat e che si possono trovare in rete sul sito ufficiale Istat.it ci sono i numeri che concernono la sfera spirituale dell’individuo e riportati di seguito (filtri “Vita quotidiana e opinioni dei cittadini – Associazionismo e pratica religiosa – pratica religiosa età dettaglio, età titolo di studio, condizione e posizione nella professione, pratica religiosa regioni e tipo di comune). Sono numeri che concernono tutte le religioni che possono dire tutto e niente in base a chi e perché li legge ma di sicuro dovrebbero essere dei numeri che dovrebbero interrogare ogni credente.

Viva i numeri e viva la vita!

(Fonte: Aspetti della vita quotidiana : Pratica religiosa – regioni e tipo di comune (istat.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20