Quando un prete entra a scuola

SAN SALVO. In occasione delle festività natalizie, giovedì 19 dicembre, in un grande clima di gioia, i bambini, gli insegnanti e i collaboratori scolastici della scuola primaria di via Verdi hanno accolto don Beniamino di Renzo.

Tutti i bambini, seduti in un grandissimo cerchio, non appena hanno visto il loro parroco hanno esultato per questa presenza inaspettata nella loro scuola.

Dopo il saluto del parroco, a turno tutte le classi, si sono poi esibite in canti e poesie tipicamente natalizie e che avevano un comune denominatore, la gentilezza. E’ quest’ultimo un tema per il quale tutte le insegnanti del plesso stanno svolgendo un bellissimo percorso didattico-sociologico con i loro rispettivi alunni. Sulle alzate delle scale della scuola hanno scritto a carattere cubitale le tipiche parole della gentilezza comprese le tre parole per l’armonia di papa Francesco: grazie, permesso scusa. La gentilezza è diventato anche il tema dei pensieri raccolti in cartoncini a forma di cuore che sono andati a comporre un bellissimo e originale albero di Natale posto al centro dell’atrio del primo piano della scuola.

In ogni classe, in questo periodo i docenti educando i piccoli studenti sull’importanza di aiutare anche concretamente chi è meno fortunato, hanno raccolto generi alimentari e prodotti per la pulizia della casa e dell’igiene personale che sono stati poi consegnati a don Beniamino Di Renzo per la Caritas della sua parrocchia. “Caritas è una parola che deriva dal termine grecocharis“, che significa “grazia”, “gentilezza”, “gratitudine”, amore. Con questi doni avete compiuto un gesto d’amore” – ha spiegato il parroco agli alunni.

Al parroco è stato donato anche un quadro raffigurante la natività.

“Anch’io voglio farvi un dono. Un qualcosa che è quasi invisibile e che non è mio ma di qualcuno può importante di me: la benedizione di Gesù. Sapete cosa significa benedire? Dire bene. Dio dice bene di ciascuno di noi”- Con le parole e la benedizione di don Beniamino si è concluso il breve e intenso momento di festa della scuola primaria di via Verdi.

Una mamma insegnante ha riferito che il figlio di 8 anni, conoscendo don Beniamino le ha chiesto: “Mamma come si fa a diventare prete?”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube