Commovente pellegrinaggio a Fatima per 45 sansalvesi

SAN SALVO. Un’intensa esperienza è quella che hanno vissuto quarantacinque pellegrini sansalvesi che dal 1 al 4 agosto si sono recati in pellegrinaggio a Fatima, accompagnati dal parroco della chiesa di San Nicola, don Beniamino Di Renzo.

Atterrati a Lisbona, dove sono rimasti per fino al mattino seguente quando hanno raggiunto Ourém. il comune dove sorge Cova da Iria, nella frazione comunale di Fátima, luogo dove il 13 maggio del 1917 la Madre di Gesù è apparsa a tre bambini (Lucia Dos Santos di 10 anni e i suoi cugini Francisco e Jacinta Marto, fratelli di 9 e 7 anni) mentre stavano giocando nel frattenmpo che accudivano il gregge.

Hanno tutti vissuto con grande fervore e commozione il momento dell’arrivo nella piazza dove c’è la cappellina e la statua della Madonna dove è avvenuta fisicamente l’apparizione in quel lontano 13 maggio 1917 e tutti i momenti liturgici del pellegrinaggio. Con altrettanta gioia e grande intensità, i fedeli sansalvesi hanno vissuto, in mezzo a un fiume di pellegrini che si snodavano lungo tutta la piazza, Cova da Iria, la fiaccolata del sabato sera.

Da 102 anni questa piccola località del Portogallo è meta di pellegrinaggio di milioni di credenti che arrivano da ogni parte del mondo per respirare la spiritualità mariana. Per papa Giovanni Paolo II era stata la Vergine di Fatima a salvargli la vita nell’attentato del 13 maggio 1981.

” “Il messaggio di Fatima è un messaggio di conversione, di ritorno a Dio. Maria con la sua premura materna invita noi a continuare a camminare nella luce di suo figlio Gesù e a non cedere ai nostri egoismi, alle nostre paure e alla disperazione. Maria torna a chiamarci per ricordarci quanto sia bello vivere una vita illuminata da Cristo” ha spiegato il parroco don Beniamino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20