Carnevale Scout: fa crescere nell’amicizia

Il carnevale è una festa mobile che si celebra nei Paesi di tradizione cristiana e in particolare in quelli di rito cattolico. Inizia con il “giovedì grasso” e termina con il “martedì grasso“, giorno clou che precede il mercoledì delle Ceneri e dell’inizio della Quaresima, tempo forte di Santa Madre Chiesa.

A caratterizzare il Carnevale sono diverse tradizioni socio-gastronomiche ma soprattutto il mascheramento sia di grandi che di piccini.

Oggi le “maschere” sono fondamentalmente diventate quasi un business. Una volta anche il pensare e il procurarsi i vestiti e/o il realizzare e improvvisare una maschera diventava una vera occasione di gioco e di comunione.

Per il mondo scout il Carnevale è ancora tutto questo. Le sestiglie e le squadriglie delle branche Lupetti (8-10 anni) e Reparto (11- 16 anni), Noviziato (16 anni) e Clan (17 anni) iniziano a incontrarsi molti giorni prima. Almeno una volta a settimana ogni squadra si riunisce a casa di uno di loro per pensare e costruire la “maschera” in base al tema scelto e a ideare e/o provare piccole scenette e/o un canto in vista dell’evento conclusivo che solitamente coincide con il sabato o il martedì di Carnevale.

La vera festa non è l’evento conclusivo ma tutti quegli incontri in cui bambini e ragazzi si ritrovano in piccoli gruppi per avere occasione di conoscersi, far emergere eventuali talenti e crescere nell’amicizia. E tutto questo in una società che diventa sempre più individualista e in cui i bambini e i ragazzi sono impegnati in diecimila impegni extrascolastici, è come manna dal cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20