Vince chi entra nel cuore dei lettori al premio Artese- Città di San Salvo

Tommaso Scotti, con il romanzo “L’ombrello dell’imperatore” edito per i tipi di Longanesi, si è aggiudicato la nona edizione del premio letterario “Raffaele Artese – Città di San Salvo” organizzato dall’Amministrazione comunale e dal Lions Club San Salvo. Ieri sera in piazza San Vitale in collegamento via Skype dal Giappone, da dove vive da tempo, l’autore con il suo romanzo d’esordio “ci ha spalancato nuovi orizzonti con un protagonista destinato a entrare nei cuori dei lettori. Un Sol Levante spietato e pieno di fascino, raccontato con uno sguardo insolito e struggente”.  Scotti è stato scelto dal voto della giuria tecnica tra oltre ottanta romanzi che hanno partecipato.  Al secondo posto Martina Merletti con “Ciò che nel silenzio non tace” (Einaudi) e terza piazza per Barbara Frandino con “E’ quello che ti meriti” (Einaudi). La giuria popolare ha scelto “Piperita” (Fandango Libri) del giovanissimo Francesco Mila così come la 24enne Beatrice Gioia con “Cuore pulsante” (Altromondo Editore) si è aggiudicato il premio speciale Silvana Marcucci per ricordare la componente della giuria e già presidente del Lions recentemente scomparsa.

Il presidente del Premio e assessore alla Cultura Maria Travaglini ha sottolineato come in questi ultimi due anni sia stato ancora più difficile portare avanti il “Raffaele Artese – Città di San Salvo” a causa della pandemia «ma il numero degli autori partecipanti e delle case editrici di primissimo piano stanno a dimostrare la qualità della nostra formula che ci spinge ad andare avanti e a fare ancora di più. In questo momento così difficile abbiamo osato di più, con la scommessa vinta, di in serie anche una sezione riservata ai giovani che sono il nostro futuro ma reale presente».

Nel suo ringraziamento al direttivo “per il lavoro svolto, la passione profusa, la pazienza avuta, il tempo speso, l’entusiasmo trasmesso e la bellezza donata” il sindaco Tiziana Magnacca ha evidenziato: «Il Premio Letterario è anche il luogo del riscatto culturale della nostra città che ha investito nel sapere. Per questo grazie di cuore a nome della meravigliosa San Salvo. Siate, siamo, orgogliosi! Abbiate cura del Premio, per favore, perché è un patrimonio di tutti» ed ha ringraziato le tre giurie per il lavoro svolto nello scegliere i vincitori tra gli 87 libri partecipanti alla nona edizione del premio letterario.

Per il Lions Club, prezioso partner del premio letterario, hanno portato i saluti il presidente di San Salvo Emanuele Ciuffi e Antonio Cocozzella, presidente della zona A della 7 circoscrizione del Distretto 108/A.

La serata è stata accompagnata dalla musica del quartetto di clarinetti Tetraclà composto da Rino Di Camillo, Simone Greco, Graziano D’Urbano e Angelo Castronuovo che ne ha curato gli arrangiamenti.

Un ringraziamento alla giuria popolare (Maria Petrella, Eraldo Migliavacca, Rosa Gaspari, Patrizia Ciurlia, Fernanda Ciurlia, Liberata Antinarella, Domenico Falcucci, Miranda Chinni, Miranda Marcozzi, Clara Di Risio, Gabriella Ciavatta, Maria Di Fabio e Maria Aldagisa Longo), alla giuria tecnica (Davide Carulli, Laura D’Angelo, Laura Biagelli, Annalisa Preta, Miriam Salladini e Antonella Spadaccini) e agli sponsor con i quali si è anche potuta realizzare questa nona edizione.

Il direttivo letterario è composto dall’assessore alla Cultura Maria Travaglini, che lo presiede, dal vice presidente Virginio Di Pierro, dai segretari Francesca Torricella e Marianna Della Penna, dal tesoriere Romina Palombo e dai consiglieri Silvia Daniele e Francesco Morasca.

(FOTO SIMONE COLAMEO)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20