Famiglie in cammino: “Siete il rosario vivente…”

«Voi siete il Rosario vivente di Maria… », dopo un momento di accoglienza con canti di gioia, con queste parole pronunciate da san Giovanni XXIII il 4 maggio 1963, è iniziato a Vasto il XV pellegrinaggio delle famiglie.

La sacra famiglia di Nazareth ha vissuto tutto ciò che vive ogni famiglia di ogni tempo e il rosario riassume le sue tappe principali nella vita terrena ed è così che davvero ogni famiglia è un “rosario vivente” nella sua quotidianità.

I misteri del rosario sono stati accompagnati con meditazioni che incarnano la vita delle famiglie “in cammino”, e che simbolicamente e fisicamente nel giorno del pellegrinaggio dall’Incoronata, percorrendo via Mazzini e alcune stradine del centro storico sono giunte all’Arena delle Grazie.

L’evento, promosso dall’Ufficio Nazionale per la Pastorale della Famiglia della Conferenza Episcopale Italiana, dal Forum delle Associazioni Familiari e dal Rinnovamento nello Spirito Santo e inserita quest’anno nell’ambito dell’Incontro Mondiale delle Famiglie, per la prima volta è stato vissuto in maniera diffusa in tutte le diocesi italiane e in Svizzera (leggi).

Gli aspetti organizzativi per la diocesi di Chieti- Vasto sono stati curati dall’Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare. A cantare durante il pellegrinaggio e la celebrazione eucaristica c’erano i fratelli e sorelle del Rinnovamento Nello Spirito e a fare il servizio di accoglienza durante la celebrazione Comunione e Liberazione.

Dopo la celebrazione eucaristica celebrata dal vescovo Bruno Forte ad animare la serata sono stati una cover di sigle dei cartoni animati degli anni ’80 e ’90: “I Cartoni Animati(leggi).

Buona riuscita è stata la prima edizione in versione diocesana del pellegrinaggio delle famiglie. La sfida per gli anni avvenire dell’Ufficio Diocesano di Pastorale Familiare è di riuscire a coinvolgere tutte le realtà ecclesiali locali sin dalla progettazione sì che tutti la possano sentire più propria perché porta anche la propria impronta. Si potrebbe anche pensare in caso di una riedizione diocesana come quella di quest’anno convogliare tutte le celebrazioni eucaristiche cittadine in quella del pellegrinaggio delle famiglie sì da consentire a tutti i sacerdoti di poter essere presenti e coinvolgere anche tantissime altre famiglie.

https://www.facebook.com/plugins/video.php?height=314&href=https%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fparrocchie3.1%2Fvideos%2F3274015002876867%2F&show_text=true&width=560&t=0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20