Ti piace questa immagine? I “9 Frutti dello Spirito Santo”. In cammino verso la Pentecoste nono giorno: il dominio di sè

Di seguito la proposta di novena alla Pentecoste proposto da Rinnovamento Nello Spirito.

Ogni giorno è dedicato a uno dei 9 frutti dello Spirito Santo: Amore, Gioia, Pace, Pazienza, Benevolenza, Bontà, Fedeltà, Mitezza e Dominio di sé.” (Galati 5, 22)

8° giorno (29 maggio) LA mitezza

( Si può iniziare con un Canto introduttivo )

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo

Dio, che è benedetto nei secoli,
ci conceda di essere in comunione gli uni con gli altri,
secondo la sapienza del suo Spirito,
in Cristo Gesù nostro Signore.

Preghiera di lode
Invocazione dello Spirito Santo o tramite un canto o pregando con la “Sequenza di Pentecoste”

Proclamazione della Parola di Dio

«Questa infatti è volontà di Dio, la vostra santificazione: che vi asteniate dall’impurità, che
ciascuno di voi sappia trattare il proprio corpo con santità e rispetto, senza lasciarsi dominare dalla passione, come i pagani che non conoscono Dio» (1Ts 4, 3-5).

Traccia di meditazione

  • L’autocontrollo è il saper dire dei “no” e dei “sì” anche nelle situazioni più banali, diventando così capaci di farlo anche quando ci troveremo davanti a scelte più impegnative.
  • Il dominio di sé è esercitare la signoria che Cristo ci ha guadagnato sulla croce, su tutto, fino ad esercitarla, su se stesso.
  • L’uomo è totalmente libero quando dipende totalmente da Dio, quando, cioè, ogni cellula del suo essere vibra della Risurrezione di Gesù. Dove c’è Spirito Santo c’è dominio di sé, dominio del corpo, della sensualità, della gola, della lingua, degli occhi, dell’affettività, della volontà.
  • Il cristiano è destinato a dar gloria a Dio con la sua vita, a portare alla luce gli aspetti meravigliosi e preziosi della vita di Dio, del suo amore e della sua sapienza. Questo sarà possibile se saprà incanalare le proprie facoltà secondo le leggi dello Spirito.

Segno
Qualcuno si sarà chiesto se sarebbe mai arrivato questo segno… È ora! Accendiamo una luce, una candela nel nostro spazio. Siamo alla conclusione della Novena e la luce dello Spirito deve venire ad illuminare tutta la scena. E con essa la nostra mente e il nostro cuore, spesso ottenebrati e incapaci di dominarsi. La Luce dello Spirito che celebreremo domani cominci fin d’ora a brillare nelle nostre case!

Impegno concreto
È fin troppo facile immaginare cosa impegnarci a fare meditando questo frutto dello Spirito. Le nostre passioni hanno bisogno di passare dal regime della carne all’ordine dello Spirito. Ciascuno sa quale sia il suo lato “debole”, la passione che fatica a controllare. Che la luce dello Spirito ci aiuti a dominarla.

Preghiera di intercessione

Preghiera allo Spirito Santo

Vieni, o Spirito Santo!
Vieni, o dolce Ospite dell’anima.
Vieni, a me, che ti chiamo con il più vivo desiderio.
Vieni, con la tua luce di Paradiso.
Vieni, con la pienezza dei tuoi doni.
Vieni, e stabilisci in me la tua dimora per sempre.

(Beata Elena Guerra)

Formula conclusiva

Signore Gesù, tu che hai richiamato i tuoi discepoli a essere
fedeli nel poco per esserlo anche nel molto che volevi loro
affidare, donaci di essere attenti e premurosi a compiere
fedelmente le piccole cose di ogni giorno, per essere degni di
ricevere il molto che sempre ci dai. Tu sei Dio e vivi e regni, con
il Padre per tutti i secoli dei secoli. Amen.

Canto finale

Congedo

La Vergine dalle mani alzate e Regina del Cenacolo vegli con
noi nell’attesa della Pentecoste.
Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla
vita eterna. Amen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube