Reliquie di Carlo Acutis a San Salvo

SAN SALVO. La vita è una grande e inaspettata “sorpresa” e che sa sorprenderci nei modi e nei tempi più inaspettati. Spesso umanamente tendiamo a rimandare tante cose “in attesa di …”, un tempo che “presumibilmente forse dovrebbe” essere migliore. E anche in questo tempo di pandemia, in ogni ambito sento le espressioni: “Questo non è il momento”… “Rimandiamo questo progetto a quando tutto sarà finito”….e tantissime altre espressioni simili. In questo preciso istante c’è una sola persona al mondo come andrà a finire questa storia e se veramente finirà? Con una grande probabilità questa persona non esiste.

Il credente è chiamato in ogni circostanza a vivere il presente in pienezza e con lo slancio di chi si sente amato e cerca in ogni circostanza (anche se in quarantena), di trasmettere la propria fede agli altri. Il Signore sa sempre come sorprenderci!

Grazie a una famiglia simpatizzante del gruppo di preghiera del Rinnovamento Nello Spirito di San Salvo, nella chiesetta della Madonna delle Grazie, sabato 24 ottobre, seppur se solo per qualche minuto, si sono potute venerare delle reliquie del beato Carlo Acutis. E’ stata una sorpresa inaspettata per tutti i presenti. Un sacerdote molto caro a questa famiglia , in occasione di un evento familiare gioioso, ha prestate queste reliquie per tenerle in casa per un periodo circoscritto. A loro volta con infinita semplicità e senza dare nessun preavviso, hanno voluto condividere questa gioia e hanno esposto queste reliquie sull’altare della chiesetta per qualche minuto. Le reliquie ora sono tornate dal sacerdote che le aveva in custodia.

Ci desiderasse una preghiera per qualche motivo particolare può inviare la semplice richiesta di intenzione di preghiera inviando un messaggio sulla pagina Facebook di parrocchie3.1 (https://www.facebook.com/parrocchie3.1). Questi messaggi verranno reinoltrati al sacerdote detentore delle reliquie di Carlo Acustis.

Di sicuro quei pochi minuti con le reliquie del neo beato di un giovane del nostro tempo è stato un esempio di come il Signore sa sorprenderci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20