Nel giorno di san Giuseppe in preghiera per l’Italia

Giovedì 19 marzo alle ore 21.00 (leggi) vivremo un momento importantissimo!

  • Raduniamoci in famiglia
  • esponi dal tuo balcone-finestra un drappo bianco e accendi una candela
  • prendi la corona del Santo Rosario e se ti aiuta accendi la TV a canale 28
  • Uniti a tutta l’Italia preghiamo i misteri della Luce del Santo Rosario per chiedere al Signore la liberazione da questo virus, la guarigione dei malati e il sostegno a quanti stanno donando la loro vita nelle corsie ospedaliere.

È un momento importantissimo dove sentirci come un corpo solo! L’unità nella preghiera è ciò che più commuove il cuore di Dio!

È importante la preghiera di ciascuno.

Ci ritroveremo tutti alle 21,00 a pregare i Misteri della luce del Rosario nelle nostre case per chiedere attraverso l’intercessione di Maria la liberazione dal flagello del Coronavirus. L ‘Arcivescovo invia la preghiera e l’Inno a San Giuseppe da lui scritti per dare un ulteriore segno di comune affidamento dell’Arcidiocesi allo Sposo di Maria e Custode del redentore in questo tempo di prova.

A San Giuseppe

Ti preghiamo, Giuseppe, custode del silenzio,
uomo giusto, capace di fidarti,
libero da pregiudizi e da paure:
ottienici la familiarità con Gesù
che avesti Tu, Suo padre putativo.
Fa’ che lo sentiamo accanto a noi
come Tu lo sentisti nel grembo della Madre,
sorprendente dono dell’Altissimo,
venuto a sconvolgere le attese
per darci nuovi, impensabili segni
dell’amore che salva.
Gli occhi della nostra fede

lo riconoscano presente nella fatica dei giorni,

compagno del nostro lavoro,
fratello universale di lacrime e di gioie.
La tua presenza vigile
ci sia di aiuto e di custodia
specialmente nell’ora della prova.
E il sì della Tua fede,
perdutamente consegnata al Padre,
sia anche il sì della nostra consegna,
dell’unica libertà che rende liberi,
quella dell’amore umile e concreto.
Aiutaci ad essere padri come lo fosti Tu,
figli come lo fu Lui, lavoratori umili e fedeli
dell’opera di Dio nell’opera dei giorni,
uniti a Maria, Tua Sposa,
Madre del Figlio venuto dall’eterno,
per farci anche con Te, per sempre,

figli dell’Eterno.
Amen.

  • Bruno Forte
    Padre Arcivescovo

“Tutti sintonizzati!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube