La valigia di Caterina

mozionante è stata la generosità dei Lions della7a Circoscrizione, Zona A del Distretto 108 A che hanno saputo rispondere con grande sensibilità e immediatezza al bisogno. 

Il service “La Valigia di Caterina” ci dice, l’Officer Distrettuale Christian Valentino, riesce a cogliere e supportare quel “dopo di noi” inteso come step ultimo di tante donne che escono da situazioni protette post violenza. La partnership con servizi sociali, centri antiviolenza e associazioni/cooperative del territorio risulta vincente e pone seriamente un’attenta riflessione su tutti quegli strumenti di cui si necessita per una sana e autonoma ripartenza dopo il periodo nel quale si è ospitati presso una struttura dedicata. 

La violenza sulle donne è stata definita dall’ONU “un flagello mondiale” a causa della sua sconfinata diffusione. È un fenomeno barbarico che sta raggiungendo dimensioni preoccupanti.

La violenza maschile crea gravi ed importanti conseguenze su chi la subisce, sia sulla salute fisica che psicologica. Conseguenze che si manifestano nel breve periodo, ma anche e soprattutto nel tempo e per molto tempo se non si interviene. La fuoriuscita dal vortice della violenza è un percorso complesso, ma possibile. Per questo è fondamentale la presenza dei Centri AntiViolenza a cui le donne possono rivolgersi e chiedere aiuto.

Nel nostro territorio (Vasto e zone limitrofe) si può contare sul Centro DonnAttiva, un Centro AntiViolenza a rinvio di chiamata del 1522, in cui le operatrici professioniste e specializzate nel settore offrono adeguato sostegno, supporto e tutela ad ogni donna che vi si rivolge. I servizi che il Centro garantisce sono molteplici e gratuiti: dall’ascolto attraverso i primi colloqui, anche telefonici, per individuare i bisogni e fornire le prime informazioni utili, all’accoglienza in sede con colloqui strutturati per elaborare un percorso personale di uscita dalla violenza, all’assistenza/supporto psicologico individuale, alla consulenza legale, al sostegno attraverso gruppi di auto-mutuo aiuto, fino al percorso di inserimento lavorativo. Il Centro inoltre ha collegamenti a Case Rifugio e si occupa delle attività di sensibilizzazione e prevenzione, oltre al coordinamento della Rete AntiViolenza cittadina.

Un sentito ringraziamento a tutti i Club della Zona (Ortona, Lanciano, Vasto Host, Vasto New Century, Vasto Adriatica Vittoria Colonna, San Salvo) guidati dal Presidente Luigi Iubatti che hanno saputo muoversi e donare beni e accessori per la casa ad una donna segnalata dall’associazione stessa in grado di sostenere e dare quel senso di vicinanza e calore umano in un periodo così turbolento. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20