“Il Signore è sempre vicino a noi”

(Commento al Vangelo di don Raimondo Artese)

Gesù disse ai suoi discepoli: «In quei giorni, dopo quella tribolazione, il sole si oscurerà, la luna non darà più la sua luce, le stelle cadranno dal cielo e le potenze che sono nei cieli saranno sconvolte. Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire sulle nubi con grande potenza e gloria. Egli manderà gli angeli e radunerà i suoi eletti dai quattro venti, dall’estremità della terra fino all’estremità del cielo. Dalla pianta di fico imparate la parabola: quando ormai il suo ramo diventa tenero e spuntano le foglie, sapete che l’estate è vicina. Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che egli è vicino, è alle porte. In verità io vi dico: non passerà questa generazione prima che tutto questo avvenga. Il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Quanto però a quel giorno o a quell’ora, nessuno lo sa, né gli angeli nel cielo né il Figlio, eccetto il Padre». (Mc 13,24-32)

Questo brano di oggi vuole:

  • annunciare l’incontro con il figlio di Dio;
  • far riflettere sul tempo, che ci è dato da vivere, come non deve essere sprecato; qual è la nostra priorità: la famiglia, gli amici, il lavoro, la preghiera…

Gesù non vuole spaventarci, ma vuole soltanto ricordarci che tutto passa. Per attendere la venuta di Gesù abbiamo solo l’oggi. Per il cristiano ogni giorno è il tempo, è il quando per essere vigile e attento e scrutare i “segni dei tempi”, cioè quei piccoli germogli che ci dicono che il Signore sta per venire. Nell’Amare c’è la salvezza e c’è saggezza, perché l’amore contagia, e salva noi e gli altri. Chi Ama risplenderà; coloro che avranno trasmesso l’Amore risplenderanno come le stelle per sempre.

Il giorno della fine dei tempi, non lo sappiamo, lo conosce solo Dio, ed il Vangelo ci invita a fidarci totalmente di Lui, il Signore è sempre vicino a noi e lo possiamo incontrare nell’Amore e nella Fede.
Ed io vivo l’Amore? Quale germoglio mi dica che il Signore vicino? Come posso descrivere la mia Fede?
Fammi comprendere, Signore, che se seguo Te, non vado verso l’abisso, ma verso la Vita vera, che è nuova ed eterna e che darà compimento alla Vita che Tu mi hai donato per Amore. Amen

“Di fronte alle grandi catastrofi o nelle piccole, ma difficili situazioni personali e familiari la tua parola, Signore, si fa per noi luce.”
Perché la vita che ci ha donato Dio è come un orologio a cui non si cambiano mai le pile. Durano per l’eternità.
Con l’Augurio che tu viva la Vita come il Signore te lo ha donato.
Buona Domenica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20