Fuoco di San Tommaso: il bicchiere “quasi” pieno

SAN SALVO. Una delle cose più istruttive che insegna Gesù è il cercare sempre il bello e il positivo in ogni circostanza. Questa sera, venerdì 20 dicembre 2019, è stato annullato il tradizionale grande falò di San Tommaso e si è ripiegato su uno più piccolo e simbolico.

L’amministrazione comunale ha deciso saggiamente di optare per una soluzione alternativa per via del forte vento che poteva compromettere la sicurezza dei cittadini: le tradizioni per l’uomo e non l’uomo per le tradizioni.

E’ vero in tanti stamattina hanno faticato per preparare il falò e a fine serata per sgombrare l’immensa catasta di legno non consumata. Ma di sicuro per ciascuno di loro questa fatica è stata compensata dal fatto che hanno scherzato, riso insieme e lavorato per un obiettivo comune. E non è forse questo il vero valore delle tradizioni?

A parte la dimensione del falò tutto è proceduto secondo il programma: un fuoco, seppur più piccolo, è stato benedetto da don Raimondo Artese che ha letto un pezzo del Vangelo mentre il sindaco Tiziana Magnacca gli reggeva il microfono per consentirgli di girare le pagine del breviario; il corteo che ha rievocato l’arrivo delle reliquie di San Vitale è stato più bello e coinvolgente della prima edizione; il gruppo degli “Ottoni della banda di San Salvo” e tutte le associazioni teatrali, canore e musicali hanno potuto esibirsi e dare il meglio di loro come da programma.

La piazza era strapiena e molto probabilmente per tanti è stata anche una bella occasione per rincontrare chi non vedeva da un po’ di tempo. Fiorentino Fabrizi ha ricordato che la seconda manifestazione in cui si è esibita la banda di San Salvo è stata proprio in occasione del “Fuoco di San Tommaso”. Giuseppe Zinni si è perfettamente calato nei panni dell’alto prelato. La rappresentazione teatrale è ben riuscita. I taralli di San Vitale sono stati regolarmente distribuiti.

La canzone che Lara Molino e la poesia di Evaristo Sparvieri letta dal figlio Fernando hanno arricchito e fatto da sfondo all’evento.

E come dice la canzone di Lara “Il fuoco di San Tommaso piace ai grandi e ai piccoli…!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20