Chiedete, cercate e bussate

I° settimana di Quaresima – Giovedì

Commento al Vangelo di Matteo 7,7-12

A cura di Don Giovanni Boezzi

Carissimi, «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto», oggi Gesù ci rivolge questa bellissima esortazione, proviamo a comprenderla nel suo significato autentico. Nel Padre nostro è il Signore stesso che ci dice come chiedere nella preghiera: aprendo certamente il nostro cuore a Dio, domandando anche ciò di cui riteniamo aver bisogno, ma concludendo ogni nostra invocazione con queste parole: «Sia, comunque, fatta la tua volontà, Signore, e non la mia!». Ecco che così siamo preparati ad accogliere la volontà di Dio qualunque essa sia, fosse anche difforme da quanto noi abbiamo richiesto. Non sempre quello che chiediamo è davvero il meglio per la nostra vita; il Signore, invece, non può che offrirci il meglio perché questa è la sua logica: pensare il meglio, creare il meglio, concedere il meglio. Tutto quello che pensa, progetta, dice e realizza è proprio “da Dio”, direbbero i nostri giovani nel loro linguaggio esplicito e veritiero. E, allora, ogni porta ci sarà aperta nel nome di Gesù; a condizione che la porta del nostro cuore sia sempre aperta per fare entrare lui e tutti gli altri, perché anche lui è abituato a bussare a una porta che ha la maniglia solo all’interno: egli rispetta la nostra libertà, sta davanti alla porta del nostro cuore e bussa, ma siamo noi a dover aprire.

Oggi prego con il Salmo 137.

______________________________________________________________________________________________________________

Dal Vangelo secondo Matteo (7,7-12)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Chiedete e vi sarà dato; cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto. Chi di voi, al figlio che gli chiede un pane, darà una pietra? E se gli chiede un pesce, gli darà una serpe? Se voi, dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro che è nei cieli darà cose buone a quelli che gliele chiedono! Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20