Sinodo diocesano: le Chiese locali sono chiamate al rinnovamento in ascolto dello Spirito e in comunione con gli altri!

(Don Vincenzo Giorgio)

VASTO. Si è tenuto a Vasto, presso la Parrocchia San Paolo, sabato 3 settembre il Convegno diocesano sul tema: “L’esperienza sinodale nella nostra vita diocesana. Prospettive pastorali”.
Il Vescovo, Mons. Bruno Pone, ha presentato la sua conversazione, elaborata quasi nome una lettera pastorale, soffermandosi su questi poli essenziali e inseparabili:

  • COMUNIONE
  • PARTECIPAZIONE
  • MISSIONE

La Chiesa intera, Vescovo, sacerdoti e fedeli devono:

  1. Partecipare attivamente e responsabilmente alla vita e alla missione del popolo di Dio.
  2. Articolando, secondo i doni diffusi dallo Spirito a ciascuno nei ministeri riconosciuti
  3. Per fare della sinodalità la via per un effettivo rinnovamento della vita cristiana, oggi!

Concretamente: camminare insieme tenendo presenti i momenti di corsa veloce e momenti di affaticamento o quasi scoraggiamento (in alcune comunità). La comunione è frutto di accoglienza, accompagnamento, discernimento e integrazione. Per vivere il cammino sinodale è necessario dire tre “no” e tre “sì”:

  • No al disimpegno da parte di tutti e di ciascuno a cui si contrappone il sì della corresponsabilità secondo il disegno di Dio e per la propria parte;
  • No alla divisione, sì per la costruzione dell’unico corpo di Cristo che è la Chiesa e quindi dialogo fraterno, rispettoso delle diversità….. ,
  • No alla stasi, alla nostalgia del passato, del si è fatto sempre cosi….per un si alla purificazione e riforma personale e comunitaria.
  • Solo cosi la Chiesa si presenta come “icona trinitaria” per annunciare il Vangelo ad ogni uomo, a tutto l’uomo.
    Per una verifica:
    a) Come vivo l’ incarico a cui sono stato chiamato nella Chiesa e per la Chiesa che amo?
  • Mi faccio carico della responsabilità e della sollecitudine della Chiesa intera? In comunione e nel rispetto dei carismi degli altri?
  • Sono unito al Vescovo nell’esercizio del mio ministero? Unito a lui e in comunione con lui?
  • Mi apro alla novità dello Spirito? Riconosco nella Chiesa la presenza della Trinità? La Chiesa rifulge non di luce propria, ma della luce e della grazia di Cristo!

Sinodalità per il rinnovamento della Chiesa. Le Chiese locali sono chiamate al rinnovamento in ascolto dello Spirito e in comunione con gli altri! A nessuno è lecito fermarsi nel processo di rinnovamento e di conversione pastorale. Dare, invece, il proprio contributo per un cammino verso l’unità voluta dal Signore per produrre la pienezza dei suoi frutti. Perciò fuggire l’egoismo che nega l’unità e rende impossibile la comunione) Amando la Chiesa si possiede lo Spirito, si incontra Cristo, si vive di Lui e si cammina con Lui. Conclusione in atteggiamento di preghiera: Donaci o Padre di amare la tua Chiesa e di volerla sempre più Sposa del tuo Figlio Gesù. Aiutaci a fare di essa il porto accogliente per la salvezza di tutti in comunione responsabile e fedele con i pastori che Tu hai voluto. La Chiesa sia scuola di comunione e di servizio, partecipe e caparra dell’eterno amore destinato a tutti. Amen)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20