Inaugurato il nuovo Polo scolastico,Magnacca:le quattro mura con all’ interno il domani

L’opera e’ costata 4,8 milioni di euro e ospitera’ in sicurezza oltre 500 alunni

San Salvo. Inagurazione questa mattina del nuovo polo scolastico in via Melvin Jones che ospitera’ dal prossimo 24 settembre oltre cinquecento alunni della scuola dell’infanzia e della primaria dell’istituto omnicomprensivo “Mattioli-D’Acquisto”. Alla cerimonia hanno presenziato il presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio,il prefetto di Chieti Armando Forgione,il questore di Chieti Ruggiero Borzacchiello,l’onorevole Carmela Grippa,gli assessori regionali Mauro Febbo e Nicola Campitelli,i dirigenti scolastici dell’ambito 8,il sindaco di Vasto Francesco Menna e numerosi sindaci del Vastese in fascia tricolore,la prof.ssa Daniela Puglisi in rappresentanza dell’ufficio scolastico regionale,il neo amministratore delegato della Denso,Shuji Ito,alla sua prima uscita ufficiale nel suo nuovo incarico,il presidente della Pilkington Italia Spa,Graziano Marcovecchio. Dopo il taglio del nastro il sindaco Tiziana Magnacca nel suo intervento ha commentato come la scuola sia un edificio “che ha quattro mura con all’interno il domani” ed e’ stata questa la bussola che ha guidato in questi otto anni di mandato istituzionale l’amministrazione comunale che mi onoro di presiedere. Investendo sulla scuola abbiamo guardato al futuro di questa citta’,al futuro di questo territorio,abbiamo guardato al futuro della nostra regione,abbiamo guardato al futuro del nostro Paese”. Il sindaco ha evidenziato:”Siamo fortemente determinati e consapevole che attraverso la cultura dei saperi si creano le pari condizioni di partenza per consentire ai nostri giovani di crescere come donne e uomini per prepararsi a essere pronti per mettersi a servizio degli altri attraverso loro preparazione professionale. Con la cultura si creano le premesse per essere in grado di saper amministrare bene e meglio le istituzioni,con la scuola li aiutiamo a diventare buone madri e buoni padri di famiglia,a diventare dei cittadini responsabili”. La prima pietra del nuovo polo scolastico e’ stata posta il 6 febbraio del 2019 alla presenza dell’ allora ministro della Pubblica istruzione Marco Bussetti. “A distanza di diciotto mesi si realizza quello che abbiamo prima pensato,poi progettato e ora realizzato che sembrava solo un solo,un bel sogno,ora e’ una solida realta’ davanti ai nostri occhi. Oggi e’ una realta’ visibile perche’ tangibile e possiamo dare libero sfogo alle emozioni e alla nostra meraviglia” ha aggiunto il sindaco. Il sindaco Magnacca ha rivolto un sentito ringraziamento a tutto il consiglio comunale,rappresentato dal presidente Eugenio Spadano,massima sessione civica che nella passata legislatura voto’ a favore di questo progetto. Per il sindaco Magnacca “Un insegnamento possiamo cogliere da questa esperienza l’asciamo da parte la contrapposizione politica per guardare alto su quello che si sta facendo e’ per il bene della nostra comunita’. Il bene comune si coltiva e si fa crescere quando nella nostra azione politica istituzionale non vengono erette barriere ideologiche,quando si dialoga e si abbandonano i particolarismi,discorso che si puo’ estendere solo come esempio per la costruzione del nuovo ospedale,per l’arretramento della Statale 160 piuttosto la gestione dell’emergenza idrica,che ci deve vedere tutti impegnati in un unico fronte per il bene del Vastese”. Nel suo saluto il prefetto di Chieti ha detto di sentirsi orgoglioso come cittadino italiano per quest’opera realizzata in favore della comunita’ scolastica”. Per il presidente Marsilio questa e’ un’ opera complessa “e’ il segno di una sana e capace amministrazione comunale”. Oggi e’ un giorno di festa,ha dichiarato la dirigente scolastica Annarosa Costantini dirigente che gestira’ il nuovo plesso scolastico,per gli alunni e per tutto il personale scolastico che avverte il bisogno di sicurezza ma anche di inclusione e cio’ di cui abbiamo più bisogno in questo momento e’ la cultura dell’ attenzione”.

Notizie Tecniche

Il costo dell’ opera e’ pari a 4.8 milioni di euro. La scuola dell’ infanzia ,con una superficie di 1.246,70 mq puo’ ospitare 175 bambini divisi in 7 aule ognuna con servizi igienici interni e parte esterna di pertinenza recintata. La scuola primaria e’ divisa in un piano terra e un primo piano con ascensore,rispettivamente di 1.681,80 mq e di 1.158,55 mq ed e’ in grado di ospitare 375 alunni in 15 aule,oltre a una palestra di circa 300 mq. Entrambe le scuole sono dotate della mensa. Il riscaldamento e’ posto sotto il pavimento eliminando gli elementi scaldanti all’interno degli spazi pubblici. Il nuovo polo scolastico e’ una costruzione ecologica e bioclimatica dotata di un impianto fotovoltaico che garantisce la sufficienza energetica della struttura oltre ad avere un pianto di areazione con il ricambio dell’ aria nel rispetto anti-Covid. Grande attenzione alle nuove tecnologie per aiutare nell’apprendimento della didattica. E’ stato allestito anche un laboratorio multi didattico di lingue. Progetto dell’ architetto Dino Tiziano Cilli e dagli ingegneri Luigi Petroni,Nicola Ricamato e Lucio Rossi,e il responsabile unico del procedimento del comune di San Salvo,l’ Ing.Franco Masciulli. Opera realizzata dalle imprese locali Edilflorio srl e Fossacesa srl. La struttura e’ stata benedetta dal parroco don Beniamino Di Renzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube