Venerdì 24 benedizione e riapertura al culto della chiesa della Divina Provvidenza

CUPELLO. La Divina Provvidenza c’è: sono come una serie di microscopici miracoli che non fanno chiasso e per i quali non ci sono specifiche cause di innalzamenti agli onori degli altari. Sono solitamente percepibili solo da chi lo vive o lo ha vissuto in prima persona. in prima persona sulla propria pelle. Quante volte in situazioni di disagio economico e in tutte quelle miriadi di situazioni umane il Dio della Misericordia interviene.

Uno dei ricordi più belli di mia mamma era il suo affermare continuamente e anche nei momenti più difficili e in cui in casa con una famiglia di sei persone non solo non rientrava un soldo, (neanche per comprare un chilo di pane) ma non si vedeva all’orizzonte neanche una minima prospettiva di cambiamento, “Dio provvede”. E nonostante la mia infinita incredulità Dio interveniva e a volte con grande creatività. Situazioni che sono riuscita percepire pienamente non quando le vivevo ma quando mi sono cominciata ad innamorare del Cristo Vivente.”

Quanto è dolce e quanto mi è oggi cara l’intitolazione della Mamma di Gesù come Madonna della Divina Provvidenza, Donna che dona speranza e opera lì dove tutto sembra perduto e senza speranza.

Venerdì 24 settembre alle ore 17.30 verrà benedetta e riaperta al culto la chiesa della Madonna della Divina Provvidenza in contrada Montalfano. A celebrare la santa messa ci sarà il vescovo Bruno Forte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20