“Nell’incanto di un amore!”

(Maddalena Stinziani)

SAN SALVO. Una tradizione unica ed irripetibile che custodisce il passato ed esalta il futuro. Attingendo dagli usi e costumi di prima, rafforza il presente in un percorso che affonda le radici nella storia degli uomini e delle donne di un tempo, dove valori e virtù erano contemplati ed osannati. Affinché nulla vada perso, nei loro canti è viva la vita che giungendo a noi, si fa storia d amore e di coraggio!

È la Corale Decima Sinfonia di Pescasseroli diretta dalla Maestra Anna Tranquilla Neri che ha reso onore alla nostra San Salvo, donando luce e splendore nella Chiesa di San Giuseppe! In un’atmosfera sobria ed appagante, avreste mai pensato che lungo la navata s’inoltrasse un tripudio di voci accompagnati dal suono di una zampogna magistralmente suonata dall artista molisano Luca Casbarro mentre raggiungono l altare ed esibirsi con i loro canti per una serata indimenticabile dove emozione e sentimenti si fondono in un’unica ragione che è l’ incanto dell amore!

Un amore che si fa parola e musica capaci di attraversare il cuore di ognuno. Per la prima volta, scegliendo San Salvo, ci omaggiano del famoso brano di Jhon Lennon, Happy Christmas, e contemplando poi il silenzio pastorale pescasserolese, s’intona Oh guardate begli angeli, passando per i canti popolari del ‘700, Carol of the bells, popolare ucraina, e poi quando nascette ninno di Sant’Alfonso, dove per incanto torna quel suono caramellato della zampogna che insieme al percussionista Antonello Iannotta anch’ esso di origini molisane, risuonano nell’ aria melodie ritmate e coinvolgenti.

Il suono si fa audace e nell apoteosi della loro esibizione, il canto Sihaamba, popolare africano, noi presenti siamo travolti dalla musicalità e a stento tratteniamo gli applausi che si fanno sempre più fragorosi, e intanto arriva The Little drummer boy, popolare scozzese, e i trenta cantori ci sorprendono con un trascendentale Tu scendi dalle stelle che sarà poi ripetuto in un bis finale, tutti insieme, invitati a cantare nella magia dell amore che si fa Bambino per amarci ed essere amato.

E, mentre a malincuore si arriva verso la conclusione, la gioia esplode in Felix Navidad con i loro copricapi natalizi sventolati in aria sul finire del canto che mai ci saremmo aspettati così coinvolgente…e intorno il profumo della vita che si avverte entusiasmante ed entra nei nostri cuori che hanno ritrovato il senso dell umanità che tutto può e tutto dà.

Ed è così che Decima Sinfonia, nata nel maggio del 1987 in continua crescita tra rassegne corali e concerti innumerevoli di grandissimo prestigio, con la presenza di Katia Ricciarelli, Antonella Ruggero non volendo dimenticare in coro in Piazza San Pietro e Sala Nervi alla presenza di Sua Santità Giovanni Paolo II, si avvia a salutarci e a consolidare quel patto di ritrovato sodalizio con un mondo reale di valori inestimabili e tradizioni antiche che ci lasciano dentro la bellezza dell in Canto dell amore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20