La promessa Scout ai tempi del Covid-19

Con l’aiuto di Dio,
prometto sul mio onore di fare del mio meglio
per compiere il mio dovere verso Dio e verso il mio Paese,
per aiutare gli altri in ogni circostanza,
per osservare la legge scout

Questa è la promessa scout che solitamente viene confermata il 23 aprile, giorno in cui la Chiesa fa memoria di San Giorgio martire, patrono degli scout. Esploratori e Guide rinnovano solennemente la promessa scout, secondo l’invito di Baden-Powell, fondatore dello scautismo, che suggeriva di rammentarla per riscoprire periodicamente lo spirito della legge scout.

Solitamente questo evento è accompagnato da una serie di iniziative volte a dare un valore sempre nuovo a questa promessa di fede.

Il 23 aprile 2020 è stato il giorno del rinnovo della promessa anche nei tempi di quarantena. Il cuore degli scout e la volontà di confermare questa promessa sono stati grandi e forse ancora più sentita degli anni precedenti. Sono solo cambiate le modalità e i luoghi in in cui questa promessa è stata pronunciata. La piazza virtuale è divenuto il luogo di incontro. Gli educatori scout hanno invitato tutti i membri delle varie branche a “fare nuova” la promessa e immortalarla in un video da poi condividere nei vari gruppi.

L'immagine può contenere: 9 persone, tra cui Graziano Ialacci, schermo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20