Dal cuore innamorato di una professoressa di matematica nasce “Un libro per un braccialetto”

Quando fai un lavoro “con” passione, porti dentro di te qualcosa di bello e di indefinibile che può ancora produrre buoni frutti oltre l’immaginabile.

Marina Gallo è una professoressa di matematica in pensione ed è una di quei volontari che si prodiga in maniera molto attiva e propositiva dell’associazione Vita e Solidarietà Onlus.

Uno degli ultimi progetti dell’associazione riguarda la gestione dell’orfanotrofio costruito con i fondi Cei in Congo accanto al suo dispensario di Mpasa. Qui vengono ospitati i bambini che vengono abbandonati in strada o per motivi economici o perché gli stregoni dicono alla famiglia che quel bambino porta sfortuna.

Marina con un “cuore” da professoressa innamorata del sapere a servizio dell’uomo ha pensato: “I bambini non hanno bisogno solo di una casa ma anche di libri perché questi li aiuteranno un giorno ad avere degli obiettivi belli“.

E così è nato il desiderio di regalare ai Ragazzi dell’Orfanotrofio un piccola biblioteca e frequentando il corso di Macramè dell’UniTre di Vasto, è nato il progetto “Un libro per un braccialetto”.

Ottavio porterà a Suor Bibiana (referente del dispensario e dell’orfanotrofio di Mpasa) 425 euro raccolti finora con questo piccolo Progetto che si inserisce nel progetto più grande di aiutare tutti i ragazzi ospiti dell’Orfanotrofio di Mpasa.

Acquistando un braccialetto in macramè realizzato a mano dall’associazione si potrà finanziare questo progetto per informazioni e per contribuire a questo progetto si può contattare il presidente dell’associazione e visionare il sito http://www.vitaesolidarieta.org/ o la pagina Facebook (20+) Vita e Solidarietà | Facebookvitaesolidarieta@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20