“La Giravolta”,l’ultimo singolo del sansalvese Auro Zelli

Scritta a quattro mani con Giulio Del Prato

San Salvo. Questa sera,alle ore 19:00,sara’ presentata in anteprima nazionale su tutte le piattaforme mediatiche la nuovissima canzone scritta da Giulio Del Prato e Auro Zelli,dal titolo “La Giravolta”. Prodotto dalla Sensible Sound Recording di Roma,in collaborazione con la GunG Music Entertainment di Vasto e la compartecipazione stessa dell’ amministrazione comunale della citta’ adriatica,il brano e’ corredato da un incantevole videoclip per la regia di Kevin Zingarelli,interpretato da Tommaso,Filippo e Tiziano Lanza oltre a Domenica D’Alonzo. Il video,interamente registrato nella splendida Riserva Naturale vastese di Punta Aderci,presenta immagini suggestive e meravigliose che fanno da magica cornice alla storia raccontata attraverso le parole e la musica degli autori. Dopo i successi,proposti quest’ anno dal cantautore abruzzese Auro Zelli,Stringimi e Dai una mano anche tu,questo nuovo lavoro si concentra sul dialogo,intimo e profondo,di un padre con il proprio figlio,quasi una sorta di autodenuncia per non avere saputo,o potuto,lasciare al figlio,e quindi ad un intera generazione di figlie e figli,un’eredita’ e un mondo che non e’ stato degnamente custodito come l’aveva a sua volta ricevuto in un’assunzione di paterna responsabilita’ egli denuncia la sua importanza e frustrazione ma,al contempo,rinnova proprio per amore dei giovani,la voglia di tornare a combattere per proteggere il futuro delle nuove generazioni. Puo’ una canzone affrontare temi cosi’ veri e concreti? Del Prato e Zelli dimostrano di si,tracciando una sorta di analisi e realizzazione interiore del mondo in cui viviamo,per il quale,e questo e’ davvero un appello concreto,non sara’ più possibile rimandare certe sfide,per noi stessi per l’umanita’ tutta. Di seguito riportiamo il testo della canzone.


……..
Vedi figlio mio quant’è difficile restare
……….
Non ho in tasca chiavi, nessuna soluzione
per volare in alto liberi dal male.
……………
Lascia andare il mondo, ormai lo sai che è tondo
fai la giravolta falla un’altra volta
ascolta tutti, ma usa solo la tua testa
strascichi di vita su questa finestra.

Senti quanta gente ha verità assolute,
scolpite nella roccia di ipocrite vedute,
che lascia poco spazio al dubbio e alla ragione,
che troppo spesso assistono alla rivoluzione
di un tragico silenzio davanti alle ingiustizie
di questa Terra che non può più certo rimandare
ai figli di domani: l’Amore e la Bellezza
la Pace e la Giustizia
che non ci sia vergogna, che non ci sia menzogna…

Auro Zelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube