Infiorata: menti, occhi, mani e cuori benedetti

Quante sono le cose belle che possono essere concepite da una mente umana? Sicuramente infinite e poi ci sono le mani, gli occhi e i cuori che donano forma alle cose e le trasformano in cose tangibili.

L’uncinetto è una delle infinite cose belle concepibili dall’essere umano. Tutto questo è racchiuso nell’infiorata nata su ispirazione di Maria Sabatini e portata avanti dalla Proloco di San Salvo.

Seppur la pandemia abbia costretto a saltare la giornata del Corpus Domini per allestire la tradizionale infiorata come segno di devozione, la Pro Loco di San Salvo per rendere omaggio a quanti, e sono stati in centinaia a collaborare alla realizzazione dei fiori fatti all’uncinetto, ha organizzato quattro giornate per presentare il lavoro frutto di cinque mesi di lavoro.

Nel pomeriggio nell’aula consiliare del Comune di San Salvo è stato presentato il progetto, unico nel suo genere al mondo, che sarà allestito nei giorni di domenica 20 giugno 2021, domenica 25 luglio 2021, sabato 14 agosto 2021 e domenica 19 settembre 2021.“E’ un’iniziativa unica nel suo genere – commenta il sindaco Tiziana Magnacca – che ha visto la forte capacità di coinvolgimento di centinaia di persone da tutta Italia che attraverso i social si sono sentiti chiamati a partecipare a questo che è sicuramente un evento di fede ma soprattutto di valorizzazione del territorio. Ringraziamo la Pro Loco per aver saputo dar vita a un evento di arte, frutto di originalità e di creatività”.

A presentare l’iniziativa il presidente della Pro Loco San Salvo Nicolino Carrisi: “Nelle quattro giornate via Roma e piazza Giovanni XXIII diventeranno lo spazio cittadino dove verranno esposti sette pannelli di media e piccola grandezza con un ulteriore pannello centrale di grandi dimensioni. Un allestimento di oltre cinquantamila fiori, frutto del lavoro di 150 persone, tutti fatti a mano utilizzando la lana e il cotone. Sarà un’emozione grande da vivere. Ad ogni ulteriore data verranno aggiunti altri due pannelli e così fino alla fine”.La particolarità di questa iniziativa è stata quella che hanno collaborato, con una sorta di tam tam sui social media, le uncinettine di gran parte dell’Italia. I fiori sono arrivati per posta o consegnati addirittura a mano da diversi comuni dell’Abruzzo, del vicino Molise, dalla Toscana, dalla Campania, Sicilia, Lazio, Liguria, Piemonte e Lombardia.

“Voglio segnalare – dice a sua volta Maria Sabatini, coordinatrice del progetto – che l’Infiorata all’uncinetto è stata una grande occasione di aggregazione sociale e popolare. A tal proposito voglio citare due casi. Il primo di due signore di Casalanguida che si sono portate nel loro paese un pannello di due metri quadrati che poi è stato esposto in piazza dove chiunque ha collocato un fiore, mentre un signora di Napoli ha passato un weekend presso la nostra sede a legare i fiori insieme alle organizzatrici”. La Pro Loco San Salvo ringrazia “quanti hanno sostenuto questa iniziativa perché senza di loro non avremmo potuto sostenere le spese per l’acquisto i gomitoli di lana e di cotone e le reti di plastica dove montare i disegni realizzati con i fiori. In particolare Gino Raschia, Antonella Vicoli, Michele Raspa, Pietro Tinari, Gino Colella, Nicola Checchia, Teknoarredo, Cosmo Gomme, Vitale Ialacci, Supermercato Raspa, San Salvo Gomme, Punto Luce, Farmamentis e Oreste Di Francesco”. Alla conferenza stampa erano presenti gli assessori Maria Travaglini e Tony Faga e la consigliera Carla Esposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20