Venerdì “Roveto ardente” nella chiesa di San Marco

VASTO. Un importante momento di fede si potrà vivere presso la parrocchia San Marco, venerdì 13 dicembre a partire dalle ore 21 presso la chiesa di San Marco: il “Roveto ardente”.

Ma che cos’è il “Roveto ardente“?

E’ un progetto nato a inizio millennio, nell’anno giubilare 2000, all’interno del movimento ecclesiale Rinnovamento Nello Spirito, che riparte dal Cenacolo per innalzare una lode incessante al Signore mediante lo Spirito Santo attraverso una particolare modalità di animazione nell’adorazione eucaristica.

Il Roveto Ardente è un tempo di grazia in cui:

  • sperimentare una nuova Pentecoste personale
  • risvegliare l’unzione dello Spirito e la fede carismatica
  • riscoprire il dono delle lingue
  • ritrovare il gusto di una preghiera personale, profonda, godibile
  • impegnarsi nella difesa “spirituale” della Chiesa e del RnS
  • crescere nella comunione fraterna

Papa Giovanni Paolo II, benediceva il Progetto Roveto ardente: «Il progetto “Roveto ardente” è un invito all’adorazione incessante, giorno e notte… per aiutare i fedeli a “ritornare nel Cenacolo” perché, uniti nella contemplazione del Mistero eucaristico, intercedano mediante lo Spirito per la piena unità dei cristiani e per la conversione dei peccatori. Auspico di cuore che il Rinnovamento nello Spirito sia nella Chiesa una vera “palestra” di preghiera, di ascesi, di virtù e di santità. Nel nostro tempo, avido di speranza, fate conoscere ed amare lo Spirito Santo. Aiuterete allora a far sì che prenda forma quella “cultura della Pentecoste”, che sola può fecondare la civiltà dell’amore e della convivenza tra i popoli. Con fervente insistenza, non stancatevi di invocare: Vieni, o Santo Spirito! Vieni! Vieni!» (Giovanni Paolo II, Città del Vaticano, 14 marzo 2002, udienza privata ai responsabili del Rinnovamento in occasione del trentesimo anniversario della sua nascita in Italia).

Ispiratrice della riscoperta dell’azione dello Spirito Santo e di un ritorno al Cenacolo è la Beata Elena Guerra, che alla fine del diciannovesimo secolo esortava Papa Leone XIII a una rinnovata devozione allo Spirito Santo.

(Immagine dal sito Rns Italia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Facebook0
Youtube20