Pellegrinaggio a Casalbordino: la testimonianza e il video di Giovanna Tafuri

(Articolo di Giovanna Tafuri) Sabato 25 maggio, tanti pellegrini, di vari paesi limitrofi, si sono recati al XXV Pellegrinaggio Mariano alla Basilica della Madonna dei Miracoli di Casalbordino. Quanta gioia nei cuori per la comunione fraterna che caratterizza questi gruppi di fedeli e quanta ansia di ritrovarsi  in un luogo di preghiera e di raccoglimento. Ad ognuno di noi la Madonna ha donato un ricordo di pace e di serenità, nelle confessioni, nella recita dei Misteri del Santo Rosario, nei raccoglimenti interiori. La funzione liturgica si è svolta nel piazzale antistante la Basilica, dopo l’arrivo dei vari gruppi di pellegrini, che in provenivano a piedi  da Pollutri e sono stati accolti con entusiasmo da quanti erano già giunti con i mezzi di trasporto. All’inizio della Santa Messa  si calmava il vento e non una goccia di pioggia fino alla fine della stessa.

La Mamma Celeste, la cui statua era stata portata fuori dalla Basilica, ha vinto le avverse previsioni meteorologiche!

La Funzione Liturgica , a cui hanno partecipato molti sacerdoti , è stata presieduta dal nostro Arcivescovo Bruno Forte. Nella sua omelia ci ha ricordato che nei momenti di crisi, in cui dobbiamo prendere delle decisioni importanti, dobbiamo coniugare sempre l’azione dello  Spirito Santo , la Luce che ci viene dall’Alto e l’ impegno della nostra umile, convinta  disponibilità e responsabilità.

Questa è una regola che varrà per tutti i tempi e per tutte le vicende cristiane. Un terzo elemento , non meno importante nelle nostre scelte piccole e grandi,  ha precisato Sua Eccellenza, è che nessuno è un’isola, nessuno è solo , anche nelle scelte vocazionali, perché  le possiamo prendere nella Comunione della Chiesa.

Quanto importante è questa affermazione! Essa ci ricorda che la Santa Madre Chiesa ci accompagna e ci rigenera nel Cammino della nostra vita. In questa specifica via di discernimento , la Vergine Maria è un esempio meraviglioso, con la Sua docilità all’azione dello Spirito Santo e la Sua responsabilità nel mettersi in gioco per Dio : quando rispose all’angelo “ Eccomi sono l’Ancella del Signore”.  

Ella è la donna della comunione : pensiamo a Maria nel giorno della Pentecoste. Maria è la profezia del tempo futuro  ed è l’anticipazione della bellezza eterna. Ha ricordato , inoltre, come i padri  fondatori della nostra Europa Unita mettevano alla base delle loro scelte l’unione con Dio, i valori di  cristiani e di solidarietà ed ha affidato a Maria , Regina dell’Europa, Stella dell’Europa , le dodici stelle della bandiera europea, il destino dell’Europa e la missione  che essa deve compiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube