La “Sacra Spina” di Vasto: segno di vicinanza nella sofferenza dei malati

Da sabato 26 febbraio la cappella dell’ospedale “San Pio da Pietrelcina” accoglierà l’immagine della Sacra Spina venerata nella chiesa di Santa Maria Maggiore in Vasto.

Questa mattina, nel corso di una celebrazione eucaristica, la Confraternita della Sacra Spina e Gonfalone ha donato un quadro che verrà esposto in maniera perenne in questo luogo di preghiera e di speranza. La Santa Messa è stata presieduta dal cappellano don Luigi Giovannoni che ha concelebrato con il parroco della chiesa di San Giovanni Bosco, don Alvaro Forcellini.

Don Luigi nell’omelia ha evidenziato come questo momento da questa cappella partisse una prece che dal cuore è diretta «per noi e per tutti coloro che stanno affrontando la passione della guerra per una preghiera senza confini testimoniando la solidarietà verso chi ha più bisogno attraverso la solidarietà dello spirito. Cappella luogo di incontro della sofferenza per elevarsi a Dio».

Alla cerimonia era presente il Consiglio direttivo al gran completo, il direttore sanitario dell’ospedale Francesca Tana, il primario del pronto soccorso Augusto Sardellone, tra l’altro consigliere nazionale e coordinatore regionale della Confederazione delle Confraternite delle diocesi d’Italia.  

Nel suo saluto il priore Pino Cavuoti ha evidenziato come la piccola cappella dell’ospedale sia un luogo speciale in un edificio che celebra la vita accogliendo le mamme per il parto per poi accompagnare e curando per tutta l’esistenza le donne e gli uomini fino, molte volte, all’ultimo respiro. Un tema sul quale saremo chiamati a riflettere leggendo la lettera per la Quaresima e la Pasqua 2022 dell’arcivescovo Bruno Forte dal titolo “La vita che vince la morte”.

La Confraternita ha preso l’impegno di essere presente almeno una volta all’anno per partecipare e animare la santa messa proprio nella cappella dell’ospedale per un legame indissolubile che si è ora creato con il dono dell’immagine della Sacra Spina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20