Festa di San Nicola, i bambini il grande futuro di Santa Madre Chiesa

La nostra vita è spesso solcata da piccoli e grandi eventi destinati a lasciare un segno dentro di noi e spesso a volte anche inconsapevoli. Tutti siamo chiamati a leggere negli eventi il grande mistero di Dio e a prendere il meglio.

Lunedì 6 dicembre la parrocchia di San Nicola Vescovo ha celebrato la festa del suo santo patrono con una intensa celebrazione eucaristica officiata da don Beniamino Di Renzo. 

Dopo la Parola e la consacrazione eucaristica, che sono i grandi fulcri di ogni festa, a caratterizzare l’evento ci sono stati tre grandi segni: la benedizione dei bambini, le benedizione del pane di San Nicola, e la statua “portata” fuori per benedire simbolicamente l’intera città. 

Il verbo “portare” ha caratterizzato l’annuncio del parroco nell’inciso inviato ai suoi parrocchiani prima della festa e durante l’omelia sul Vangelo del giorno sul racconto del paralitico condotto dai suoi amici da Gesù scoperchiando un tetto. San Nicola è stato un grande portatore del Vangelo e invita ciascuno di noi a fare lo stesso. 

Vedere il volto dei bambini, che sono l’adesso potenzialmente in grado di portare Cristo in famiglia e il futuro di Santa Madre Chiesa, adornare l’altare è stato per molti uno dei momenti più belli e significativi  dell’intera celebrazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error

Ti piace l'articolo? Condividilo sui tuoi social :)

Resta aggiornato
Youtube20